Seguici su Facebook!

Cos’è il tatuaggio tebori

14 marzo 2017
Cos’è il tatuaggio tebori

Se si cerca il significato della parola tatuaggio, troverete una descrizione più o meno identica a questa: Deformazione artificiale permanente dei tessuti cutanei, per cicatrice o per puntura, praticata da molte popolazioni a scopo religioso, magico o di abbellimento. Nel folclore europeo e orientale la pratica può avere carattere mistico e devozionale, superstizioso (in funzione apotropaica), professionale (come indicazione di mestiere o di grado gerarchico) o iniziatica (nelle società segrete).

Il tatuaggio è da sempre inculcato nella nostra cultura, l’uomo ha a sempre cercato un modo per arricchire e abbellire il proprio corpo, per differenziarsi, o identificarsi in un gruppo, si pensa che i primi tatuaggi siano stati fatti in epoca preistorica c.a. 5000 anni fa, non stupisce allora che esistano diverse tecniche per tatuarsi.

Una tecnica che mi ha colpito particolarmente è l’arte del tatuaggio Tebori. Questa tecnica arriva dal lontano Giappone, e oggi molto ricercata dagli estimatori (anche se più dolorosa), ed è considerata l‘antica arte giapponese del tatuaggio.

Si tratta di una tecnica completamente diversa rispetto a quella tradizionale che utilizza strumenti sagomanti in bamboo alle quali sono applicati gli aghi che entrano nella pelle non verticalmente ma obliquamente.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Laurea in Culture e Tecniche della moda Blogger per vocazione affascinata dai colori, tessuti e dalle nuove tecnologie

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *