Seguici su Facebook!

Cos’è la sindrome del bambino scosso

14 novembre 2017
Cos’è la sindrome del bambino scosso

I primi mesi dopo l’arrivo in casa di un neonato sappiamo tutti quanto siano difficili per una mamma e per un papà che si trovano alle prese con un cucciolo incapace di parlare e di esprimere le sue emozioni e sensazioni negative solo con il pianto.

Le notti spesso sono insonni e le giornate scandite da poppate cambi pannolini e poco di più, ci si trova 9 volte su 10 a lottare con le colichette e con dei pianti capaci di mandare in tilt il sistema nervoso dei genitori.

Spesso le mamme perdono la pazienza e senza volerlo approcciano al piccolo con scossoni che però non tutti sanno possono essere davvero pericolosi in quanto le forze generate dal movimento compiuto dall’adulto sul piccolino possono causare traumi fisici e neurologici davvero gravi fino ai casi più estremi, anche provocarne la morte. Basti pensare che solo negli Stati Uniti 30 bambini ogni 100mila nati all’anno subiscono gravi danni proprio a causa di questa vera e propria forma di maltrattamento definita dagli specialisti “Shaken Baby Syndrome”o “Sindrome del bambino scosso”.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Laurea in Culture e Tecniche della moda Blogger per vocazione affascinata dai colori, tessuti e dalle nuove tecnologie

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *