Seguici su Facebook!

Cos’è l’agorafobia

28 marzo 2018
Cos’è l’agorafobia

Avete mai sentito parlare di agorafobia?

Questo termine deriva dalla parola greca Agorà che significa piazza; infatti, i primi utilizzi della parola in psicologia e psichiatria riguardavano proprio le persone che soffrivano nel recarsi in posti affollati.

L’agorafobia infatti definisce l’incontrollabile paura di un individuo di trovarsi in luoghi pubblici avvertendo così l’impossibilità di fuggire e di trovare via d’uscita. Costui  tende a evitare luoghi e situazioni come negozi, tra le  folle, luoghi pubblici, ascensori, ponti, treni, autobus aerei, l’unico luogo che sente ospitale è la propria dimora.

Il soggetto agorafobico alla base vive una paura di base, ovvero il timore di  essere in un luogo in cui non è semplice avere un aiuto, di conseguenza subentra in lui un vero e proprio attacco di panico l’ansia e l’angoscia hanno il sopravvento e l’individuo perde il controllo e il corpo entra in uno stato di malessere generale, aumenta la frequenza cardiaca, appaiono tremori, secchezza della bocca, nausea, dolore toracico e allo stomaco, mal di testa e un aumento della sudorazione.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Laurea in Culture e Tecniche della moda Blogger per vocazione affascinata dai colori, tessuti e dalle nuove tecnologie

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *