Seguici su Facebook!

Cos’è l’isomalto

26 gennaio 2015
Cos’è l’isomalto

Quante volte siete rimasti affascinati davanti alle opere d’arte di alta pasticceria?

Spesso queste torte vengono decorate con un ingrediente speciale molto difficile da lavorare l’isomalto.

E’ un sostituto naturale dello zucchero, usato per le sue caratteristiche fisiche simili a quelle dello zucchero, ma con piccolo impatto sui livelli di glucosio nel sangue. È una sostanza cristallina, bianca e inodore, contenente all’incirca il 5% di acqua di cristallizzazione.

L’isomalto non ha l’indesiderato “effetto di raffreddamento” proprio di altri zuccheri alcolici, in particolare lo xilitolo per questo è molto versatile in cucina.L’isomalto è ricavato dalle barbabietole e lo si ottiene attraverso un processo chimico che passa attraverso la scomposizione dello zucchero in glucosio e mannitolo.
Mettere l’isomalto in un pentolino e, a fuoco medio, aspettare che inizi a sciogliersi (ci vogliono circa 5-7 minuti). Mescolare in continuazione e attenzione a non farlo bruciare perchè se si ingiallisce si perde l’effetto trasparenza tipico, se volete colorarlo dovrete farlo in un secondo momento.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Corrispondente in lingue estere Educatrice per l’infanzia - Puericultrice Consulente educativo appassionata di cucina, viaggi e moda

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *