Seguici su Facebook!

Cos’è i cinque pilastri dell’Islam

9 Novembre 2016
Cos’è i cinque pilastri dell’Islam

Ogni buon musulmano deve rispettare cinque regole fondamentali, dette “pilastri dell’Islam”.

Deve testimoniare spesso la propria fede recitando la formula: “Non vi è altro Dio che Allah e Maometto è il suo profeta”.

Deve pregare cinque volte al giorno, all’alba, a mezzogiorno, nel pomeriggio, al calar del sole e di notte, rivolgendo il capo verso la Mecca e inchinandosi fino a toccare terra. Può pregare dovunque si trovi: è sufficiente che abbia un tappeto da preghiera, una stuoia o un pezzo di terreno pulito su cui inginocchiarsi.

Solo a mezzogiorno dl venerdì la preghiera è comune e il rito è diretto da un imam, cioè da un musulmano autorevole. Le preghiere sono annunciate a gran voce dal muezzin (un fedele scelto come capo della preghiera) che, dall’alto della torre più alta della moschea (minareto) invita i fedeli a pregare.

Ogni musulmano ha il dovere di fare elemosine per aiutare i più poveri  e nel nono mese dell’anno, il Ramadan, quello in cui Maometto ebbe la rivelazione di essere profeta, deve digiunare: dallo spuntare del sole fino al tramonto deve astenersi dal cibo, dal bere, dal fumo e dal tabacco e da ogni altro tipo di piacere.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Corrispondente in lingue estere Educatrice per l’infanzia - Puericultrice Consulente educativo appassionata di cucina, viaggi e moda

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *