Seguici su Facebook!

Cos’è il coleottero giapponese

3 Luglio 2019
Cos’è il coleottero giapponese

Se avete notato che la frutta sui vostri alberi sta marcendo, oppure una schiera di insetti che si aggira intorno ai vostri fiori sappiate che come ogni estate il problema è da imputare a un piccolo insetto o meglio un coleottero.
Il suo nome scientifico è coleottero popilia japonica, e come dice la parola stessa la sua origine non è italiana, poco male in effetti, non è la prima volta che animali e insetti non autoctoni invade la nostra penisola, il problema si pone come in questo caso quando tali animali non hanno predatori e la nostra natura è minacciata.

Dovete sapere che questi coleotteri da qualche anno a questa parte hanno trovato una ambiente ideale a riprodursi, tanto che si parla ormai di un invasione, creando diversi focolai che si stanno espandendo a vista d’occhio. Nel novarese addirittura è stato ideato un piano per contenerne l’attacco. In tutto il territorio sono state posizionate 600 trappole che catturano in massa coleotteri adulti per una media di 26mila esemplari catturati al giorno per ciascuna trappola.

Il coleottero giapponese è originario dell’Asia, ma si sviluppa maggiormente nelle campagne giapponesi, il suo primo ritrovamento in Italia è avvenuto per la prima volta nell’estate del 2017, molto probabilmente a seguito di spedizioni nel nostro paese. Da qui si è diffuso in tutta la Svizzera dove è considerato un animale da quarantena e viene catturato con trappole apposite ricche di ferormoni che attirano tale insetto.

Il loro aspetto è simile ai nostri coleotteri, ma ha dimensioni maggiori che si aggirano dai 8 fino ai 12 millimetri, per una larghezza fino a 7mm. Il suo aspetto può ricordare i moderni maggiolini, ma questo insetto presenta un colore verde metallizzato molto appariscente. Le uova sono trasparenti e bianche e vengono depositate a gruppi di 4 o 5 per esemplare femmina nelle profondità del terreno.

Prevpagina 1 di 2Next

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *