Seguici su Facebook!

Cos’è la mortandela

3 Settembre 2013
Cos’è la mortandela

Diciamolo subito: è un salume ma non ha nulla a che fare con la mortadella.

La “mortandela” della Val di Non è un prodotto fresco, dalla forma di una grossa polpetta schiacciata, dal colore bruno.

Una volta sgrassata e macinata alla carne del maiale (compresi la gola, e a volte il cuore e i polmoni) si aggiungono il sale e le spezie.

Con l’impasto così ottenuto si formano delle porzioni di un paio di etti, che poi vanno riposte su assi di legno precedentemente cosparse di farina di grano saraceno.

Dopo averle lasciate asciugare per circa 12 ore le mortandele vengono affumicate alla temperatura costante di 25°C, avendo la cura di rigirarle manualmente ogni 6 ore, per garantire un prodotto asciugato e affumicato uniformemente.

Lasciate riposare per circa un mese le mortandele sono pronte per essere consumate.

In passato, questo salume, già conosciuto in Val di Non all’inizio dell’800, era prodotto da molte famiglie che allevavano maiali; oggi è fatto artigianalmente, da alcuni macellai particolarmente attenti anche nella scelta della materia prima.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Corrispondente in lingue estere Educatrice per l’infanzia - Puericultrice Consulente educativo appassionata di cucina, viaggi e moda

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *