Seguici su Facebook!

Cos’è l’aglio nero

25 luglio 2016
Cos’è l’aglio nero

Non a tutti piace utilizzare aglio e cipolla in cucina dato il loro forte sapore … soprattutto l’aglio se usato intero spesso risulta poco digeribile per questo viene consigliato di eliminare l’anima verde che è all’interno dello spicchio, ma non tutti sanno che oltre all’aglio bianco ne esiste un’altra varietà poco conosciuta in Italia.

E’ l’aglio nero! Il fratello di quello bianco ma dal sapore totalmente differente. Molto diffuso in oriente infatti nasce in Corea grazie alla fermentazione dei bulbi di aglio fresco a una determinata temperatura ed umidità. Questo processo, che dura 30 giorni, non prevede nessun tipo di trattamento con conservanti o additivi ed è il primo passaggio per la realizzazione dell’aglio nero.

La seconda fase, che dura ben 45 giorni, permette all’aglio di assumere lo stravagante colore nero. Tutto merito dell’ossidazione che, oltre a colorare gli spicchi, li ammorbidisce e toglie quel sapore pungente tipico dell’aglio tradizionale.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Corrispondente in lingue estere Educatrice per l’infanzia - Puericultrice Consulente educativo appassionata di cucina, viaggi e moda

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *