Seguici su Facebook!

Cos’è il sandbagging

30 Maggio 2016
Cos’è il sandbagging

L’ultima tendenza in fatto di make up  va a sostituire le vecchie tecniche come il conturing, lo strobing e il baking, si chiama sandbagging ed è una nuova tecnica che promette di dare al viso una luminosità perfetta duratura e senza sbavature anche nelle giornate più calde.

Il nome si riferisce ai sacchi di sabbia utilizzati per arginare i corsi d’acqua durante gli allagamenti e per fare in modo che l’acqua non straripi.

E se questo termine è entrato nel vocabolario delle tecniche di trucco è grazie al guru de make up Mario Dedivanovic, truccatore di vip e star, il termine è stato coniato proprio per rendere il concetto di delimitare e conservare il trucco.

Il sandbagging si distingue per l’utilizzo di una cipria molto chiara che va a disegnare dei triangoli sotto agli occhi sul mento e sotto gli zigomi, con lo scopo di creare una barriera alle sbavature del make up, ma soprattutto di illuminare il viso in maniera naturale. la pelle del viso appare immediatamente mattificata e radiosa e tutte le imperfezioni risultano minimizzate dando così alla pelle un aspetto levigato ed uniforme.

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Corrispondente in lingue estere Educatrice per l’infanzia - Puericultrice Consulente educativo appassionata di cucina, viaggi e moda

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *