Seguici su Facebook!

Cos’è un dammuso

11 Marzo 2013
Cos’è un dammuso

La storia di Pantelleria è legata all’uso della sua principale risorsa: la pietra. Il popolo pantesco ha trovato lo strumento del proprio linguaggio architettonico nella pietra nera del proprio vulcano.

Con l’uso della sola pietra, murata a secco, i contadini panteschi sono riusciti a realizzare delle vere e proprie opere di “ingegneria agricola”: terrazzamenti per contenere il suolo (anche nelle zone di maggiore pendenza); cisterne per raccogliere e conservare l’acqua piovana; giardini per la coltivazione degli agrumi ed i dammusi di pantelleria appunto, tipica abitazione della zona.

Il dammuso di Pantelleria ha la pianta  generalmente quadrangolare ed è sormontata da una copertura a cupola o più raramente a botte, imbiancata a calce ed usata per la raccolta delle acque piovane che alimentano le cisterne.

Caratteristici elementi di arredo architettonico del dammuso pantesco sono la casena (nicchia nelle pareti), la ducchena (banchina in pietra addossata alle pareti), la pinnata (tettoia con travature in legno e copertura di canne) e il passiaturi (sorta di corridoio scoperto per il collegamento di ambienti diversi).

Prevpagina 1 di 2Next

Autore:

Laurea in Culture e Tecniche della moda Blogger per vocazione affascinata dai colori, tessuti e dalle nuove tecnologie

Commenti da Facebook

Commenta l'articolo

Commenti dal Blog

Lascia un Commento sul Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *